Un’estate da punti interrogativi. L’Altopiano pronto a fare la scelta per il futuro

by · agosto 25, 2013

Quella che si sta chiudendo è una stagione che per tutte raccoglie lo stimolo unito alla consapevolezza che un nuovo ciclo dev’essere aperto. Un’estate dove meteo avverso nella prima parte e molto buono nella seconda con crisi economica come colonna sonora, segna dei numeri discreti con cali a tratti significativi ma tuttavia con un bilancio complessivo abbastanza soddisfacente.

Certamente il bel tempo del mese di agosto ha aiutato no poco, rispetto al difficile giugno e alla prima parte di luglio, sollecitando la fuga dal caldo cittadino e quindi le presenze alberghiere, le escursioni in montagna e quindi i rifugi, ma anche il comparto commerciale dove la spesa è in contrazione ma bilanciata da folta frequentazione del nostro altopiano anche per una gita in giornata. In particolare nel commercio e nella ristorazione, emerge un bilancio variegato in termini di soddisfazione ma comunque realisticamente positivo.

E se non avesse fatto un caldo agosto? Non è infatti improbabile che l’agosto da noi sia freddo o avverso. Ecco allora che il tema di un offerta estiva meno mordi e fuggi, più diluita nei mesi di giugno, luglio e settembre, più strutturata ed agganciata ad eventi e prodotti puntuali, diventa una necessità inderogabile. Lo sguardo deve volgere alla prossima estate che dovrà essere l’anno zero del rilancio estivo degli Altipiani Cimbri.

Qualcuno lo aveva detto? Qualcuno dice “che scoperta”? Qualcuno dirà “tanto no cambierà nulla”?

Beh io dico, a volte si deve tracciare una riga ed oltrepassata.

E’ l’Altopiano questo dell’eterna disputa tra i 3 territori, delle ferie nei mesi di giugno e settembre di alcuni di noi, della non conoscenza delle lingue straniere, dell’individualismo e della delega, delle colpe sempre degli altri e della tutto sommato sufficienza che grazie ad un territorio potenzialmente ineguagliabile, comunque lavorativamente parlando, si origina.

Ma non è solo questo però, il nostro è un territorio che in partenza è vincente. In termini ambientali, geografici e di patrimonio culturale e delle tradizioni. In termini di posti letto, di nuove e qualificate strutture alberghiere, di musei unici e la presenza sottovalutata di una minoranza linguistica. Lo abbiamo detto mille volte, l’habitat ideale per un turismo delle famiglie, non uno dei tanti ma il migliore.

Ecco allora che oggi diventa un obbligo declinare queste caratteristiche in un patto territoriale progettuale per il turismo estivo. Un accordo tra pubblico e comparto privato, che sancisca compiti, doveri e responsabilità all’insegna di obbiettivi da raggiungere in alcuni anni.

Gli spunti sui quali stiamo costruendo il progetto sono molti, accentrati dalla definizione di un target di riferimento, quello della famiglia. Infatti per emergere dalla comune offerta dei vari territori alpini serve qualcosa di forte.

Per capire con ci confrontiamo vi elenco alcuni link:

http://www.serfaus-fiss-ladis.at/en

http://www.hexenwasser.at/it/home.html

http://www.stubai.at/it/sommer/familie/big-family-stubai

http://www.tirolo.tl/it/sport-e-tempo-libero/parchi-di-divertimento-e-percorsi-a-tema/area-47-oetztal/

http://www.latemar.it/it/Parco%2DGiochi.asp

Solo alcune idee progettuali ed interventi per la prossima estate

  1. Festa di apertura stagione estiva sabato 21 e domenica 22 Giungo 2014: (apertura impianti di risalita, navette, trenino, eventi). Chiusura impianti di risalita prolungata alla prima settimana di settembre
  2. Trentino Card comprensiva di impianti di risalita
  3. Definizione della mascotte dell’altipiano per il prodotto family che sarà la streghetta della Brava Part e Frau Pertega. La streghetta sarà sul materiale pubblicitario, nei negozi, nei ristoranti, nei parchi gioco. Stiamo lavorando alla stesura di alcune leggende che caratterizzeranno il nostro prodotto famiglia.
  4. Sentiero della strega attorno a Folgaria con la grotta della Gon, sentiero dell’acqua (Comune di Folgaria) tra San Sebastiano e Carbonare, Sentiero tematico della sorgente e casa della strega a San Sebastiano.
  5. Riqualificazione e sentiero naturalistico dell’Avez del prinzep (Comune di Lavarone)
  6. Potenziamento del Bike Sharing con l’aggiunta di biciclette e stazioni
  7. Centenario della Grande guerra-> eventi e promozione
  8. Bike-> mappatura GPS percorso 100Km dei forti, alberghi bike, fiere bike, bike park Serrada
  9. Nuova mappatura sentieristica e cartina (http://vimeo.com/46032460)
  10. Lago delle Coe e Parco del Palù interventi migliorativi (http://www.serfaus-fiss-ladis.at/de/sommer/highlights/murmliwasser%2c+murmeltierhöhle+%26+murmeltiergehege_h53458)
  11. Nuova promozione estiva, brochure, video, foto
Alcune foto scattate come stimolo

 

 

 

 

Categoria Senza categoria